Dieta per cellulite: cosa mangiare e cosa evitare

Dieta per cellulite: cosa mangiare e cosa evitare

La cellulite, l’acerrima nemica delle donne (talvolta anche degli uomini), non risparmia nessuna zona del corpo. Addome, glutei, cosce, braccia, fianchi, dorso: sono tutti sotto attacco. Ogni donna può essere colpita dalla cellulite in maniere differente. In alcune è molto evidente, in altre meno.

Alterazioni ormonali e vascolari, vita sedentaria, stress, malattie epatiche, alimentazione non corretta o sbilanciata, irregolarità della funzione intestinale e ritenzione idrica marcata, variamente combinate tra loro, sono le cause che interferiscono negativamente sul tessuto adiposo e in particolare sul microcircolo.

Per combattere la cellulite in modo efficace è necessario agire su tutti i fronti. Ma un primo punto dal quale partire è adottare un’alimentazione che preveda una dieta mirata a combattere gli inestetismi della cellulite.

Andiamo a scoprire, dunque, cosa mangiare e cosa evitare per battere la cellulite. E’ fuori dubbio che bisogna, però, curare la cellulite oltre l’alimentazione, facendo attenzione anche a stile di vita, attività fisica e trattamenti estetici.

E’davvero possibile combattere la cellulite scegliendo di mangiare determinati cibi piuttosto che altri? Certamente! Ci sono dei cibi che favoriscono il drenaggio e la disintossicazione del corpo facilitando la riduzione della cellulite. Altri cibi invece saranno da evitare per non aggravare l’odiato effetto della pelle a buccia d’arancia.

Frutta e verdura sono i cibi da preferire perché combattono la ritenzione idrica, apportano sali minerali e vitamine. Sono da preferirsi le verdure a foglia scura perché ricche di vitamina C e potassio che stimola il drenaggio linfatico. È importante consumare almeno 3 pasti al giorno, bere la giusta quantità di acqua, evitare i cibi ricchi di grassi, gli alcolici e anche l’eccessivo consumo di caffè.

Dieta per cellulite: Cosa mangiare e bere

Andiamo a valutare nello specifico cosa mangiare e bere in una eventuale dieta per cellulite:

  • Acqua: Il giusto consumo di acqua è importantissimo perché permette l’eliminazione ottimale delle sostanze tossiche e di rifiuto, non sempre è valida la regola “bevete molto e non dimenticate di portare una bottiglietta d’acqua sempre con voi”, specialmente quando vi recate in palestra.
  • Verdure: ravanelli, cavolfiori, cavolo cappuccio, carote, pomodori, melanzane, peperoni, sedano, asparagi, cipolle meglio se crude nelle insalate (sono diuretiche e aiutano a contrastare il ristagno dei liquidi), melanzane, porri, cetrioli, finocchi, indivia e radicchio, carciofi, cicoria.
  • Frutta: frutti rossi, anguria, ciliegie, papaya, ananas, melone giallo, kiwi, albicocche, arance, pompelmi, prugne, pesche. Da evitare la frutta troppo zuccherina (tipo banane, uva e fichi).
  • Pesce: meglio se azzurro, ricco di omega3 che favoriscono l’idratazione della pelle.
  • Legumi: sono un’ottima fonte di sali minerali e fibre; le lenticchie in particolare sono ricche di ferro che favorisce il trasporto dell’ossigeno ai tessuti.
  • Cereali integrali: contengono fibre e sali minerali, saziano ma non alterano gli zuccheri nel sangue e aiutano a contrastare il colesterolo.
  • Carne: è meglio preferire la carne bianca a quella rossa; contiene meno grasso, meno tossine e più ferro.
  • Uova: da consumare intere, fino ad un massimo di 6 alla settimana, massimo 2 al giorno.
  • Spezie: sono ottime per condire gli alimenti, conferendo un sapore in più ai vostri piatti e riducendo il sale. Ad esempio si può usare un po’ di pepe e peperoncino o lo zenzero che è un ottimo antinfiammatorio naturale.
  • Olio extravergine d’oliva: condire bene l’insalata, senza elemosinare l’olio extravergine di oliva; si può aggiungere il limone (che aiuta fra l’altro ad assorbire il ferro della verdura) e l’aceto di mele che è un ottimo depurante.
  • Tisane drenanti: ottime alleate della diuresi e della depurazione dell’organismo. Solitamente si trovano i principi attivi di betulla, asparago, gramigna, salvia, ciliegio, equiseto, frassino, gramigna, mais, ortica, pilosella, prezzemolo, tarassaco e verga d’oro. Non zuccherare la tisana, al massimo si può aggiungere una punta di miele per renderne più gradevole il sapore.

Per quanto riguarda la cottura degli alimenti in una dieta per cellulite, è necessario optare per quelle più brevi, trifolate o ripassate in padella.

Dieta per cellulite: Gli alimenti da evitare

Capito quali sono gli alimenti più utili per combattere gli inestetismi della cellulite, ora andiamo a prendere in considerazione, invece, quali sono gli alimenti da evitare in una dieta contro la cellulite:

  • Sale, in quanto è il principale responsabile della ritenzione idrica (quindi attenti anche cibi preconfezionati o precotti e lo scatolame)
  • Salumi, ricchissimi di sale e conservanti, favoriscono il ristagno dei liquidi.
  • Burro, è meglio preferire l’olio extravergine d’oliva
  • Formaggi grassi e stagionati
  • Carne rossa
  • Fritture fatte con olio non extravergine di oliva
  • Pizze
  • Dolci, dolciumi e zucchero raffinato
  • Caffè, sconsigliato soprattutto a fine pasto perché ostacola l’assorbimento del ferro
  • Bibite zuccherate, energetiche o alcoliche (a cui è meglio preferire il tè verde)
  • Latticini