L’Olio Extra Vergine di Oliva: Medicina 100% naturale

L’Olio Extra Vergine di Oliva: Medicina 100% naturale

L’olio extra Vergine di Oliva è una medicina a tutti gli effetti. Proprio così! La Food and Drug Administration, l’ente governativo che si occupa della regolamentazione di prodotti alimentari e farmaceutici, ha ufficialmente annunciato che l’olio extra vergine di oliva è un medicinale naturale a tutti gli effetti. Gli studiosi affermano che l’olio fa così bene al nostro corpo che è un eccellente farmaco per la prevenzione di alcune importanti patologie.

Affinché siano preservate nel modo migliore tutte le sostanze nutritive utili alla nostra salute è importante prestare attenzione alle modalità di assunzione e consevazione dell’Olio di Oliva, noché all’origine e alla qualità delle olive utilizzate per la sua realizzazione. Sì, perché non tutti gli oli sono uguali, infatti è preferibile scegliere quelli derivati da coltivazioni biologiche e ottenuti dalla selezione di olive di qualità elevata come l’ olio extra vergine di oliva BIO 750 ml ideale da usare a crudo. Il suo sapore intenso e leggermente piccante al palato è da attribuire alla oleuropeina che presenta caratteristiche similari all’ibuprofene, infatti entrambi svolgono un’azione analgesica e antinfiammatoria sul nostro organismo.

Queste sono solo alcune delle innumerevoli proprietà dell’olio d’oliva, scopriamo insieme quali sono tutte le azioni che l’olio extra vergine di oliva svolge per la salute.

Olio Extra Vergine di Oliva: proprietà e benefici per la salute

Gli studiosi della Food and Drug Administration, dopo aver svolto importanti indagini sui benefici dell’olio extravergine d’oliva, non hanno potuto fare a meno di elegerlo medicinale 100% naturale. La pubblicazione riporta tutti gli importanti benefici che questo condimento esercita sulla salute umana sottolineando il rapporto tra il consumo di olio e la riduzione delle forme tumorali.

Le sostanze nutritive in esso contenute, prevengono anche importanti patologie cardiovascolari in quanto contrastano l’ossidazione delle lipoproteine a bassa densità, meglio conosciute come ‘colesterolo cattivo’. Il colesterolo è presente in tutti gli organismi animali ed è una sostanza grassa che circolando nel sangue si attacca alle proteine formando due tipi di lipoproteine: LDL e HDL. Le proteine HDL, il cosiddetto ‘colesterolo buono’, sono utili per la pulizia delle arterie e sembrerebbe che l’olio d’oliva funzioni proprio da potenziatore di tali sostanze.

Inoltre, questo condimento apporta importanti benefici anche all’apparato digerente migliorandone la funzionalità gastrica e pancreatica ed è un alleato eccellente soprattutto per la salute delle donne perché facilita l’assorbimento del calcio e le sue proprietà antinfiammatorie sono autili nella prevenzione del tumore alla mammella.

Affinché l’olio agisca nel modo giusto sul nostro organismo è importante seguire delle piccole e semplici regole che ti permetteranno di utilizzarlo e conservarlo in modo corretto

Olio Extra Vergine d’Oliva: modalità di assunzione e conservazione.

Quanto olio dobbiamo assumere per migliorare la nostra salute?La FDA afferma che le dosi ideali da assumere giornalmente sono di 2 cucchiai, poco più di 20 grammi, preferibilmente a crudo, lavorato a freddo ed entro un massimo di 18 mesi dall’estrazione. Tale dose è ideale perché contiene circa 17 grammi di acido oleico e 5 milligrammi di vitamina E. L’acido oleico appartiene alla famiglia dei grassi Omega 9 che aiutano a mantenere giovane il nostro organismo.

L’olio d’oliva rappresenta un importante alimento nelle diete povere di grassi in quanto garantisce un apporto di poco più di 200 calorie in 23 grammi di prodotto. La dieta Mediterranea utilizza l’olio d’oliva come unico ed esclusivo condimento, per questa ragione è considerata una tra le diete più sane ed equilibrate.

Quali sono le modalità di conservazione dell’olio d’oliva?
La temperatura ideale per preservare al meglio tutte le sostanze nutritive contenute nell’olio è compresa tra i 18 e i 20 gradi centigradi. E’ assolutamente sconsigliata la conservazione in prossimità di fonti di calore oppure a temperature troppo basse.

L’olio deve essere contenuto in recipienti di vetro, acciaio o ceramica (si sconsiglia l’utilizzo della plastica) sempre ben puliti, sigillati e che contengano non più di 500 ml di prodotto. I contenitori ideali presentano un colore scuro per proteggere l’olio dalla luce e sarebbe opportuno non lasciare che l’alimento resti a lungo in contenitori semi vuoti per evitare il contatto con l’ossigeno.

Come abbiamo potuto constatare il benessere inizia dall’alimentazione. Scegliendo materie prime di alta qualità e adottando uno stile di vita sano supportato da un’alimentazione equilibrata potrai garantire al tuo organismo tutti gli elementi di cui ha bisogno per vivere in salute.